Testimonianze

Le ultime 5 testimonianze
Le testimonianze più significative
Per scrivere la vostra testimonianza, cliccate qui

Ex-Fumatori
Ex-Fumatori (48)
Motivazioni/benefici dell'aver smesso (7)

Fumatori
Fumatori (9)
Tentativi di smettere (11)
Fumatori ammalati (6)

Dintorni
Famigliari/Amici di un fumatore (2)
Non fumare
Fumo passivo

Età
20 anni o meno (1)
dai 20 ai 40 anni (30)
dai 40 ai 60 anni (29)
Più di 60 anni (9)

Dipendenza / mancanza
Dipendenza/astinenza (9)
Ricadute/fallimenti (2)
Sensazioni di privazione (9)
Angoscia/depressione (4)
Insonnia (1)

Metodi di interruzione
Metodi per smettere (16)
Sostituti della nicotina (2)
Allen Carr Book
Aiuto psicologico/sostegno/solidarieta (1)
App Stop-Tabacco (1)
Sigaretta elettronica / vaporizzazione

Malattie
Malattie/Rischi (3)
Cancro
Malattie cardiovascolari/infarto (1)
Problemi respiratori (2)
Impotenza sessual (1)

Salute / benessere
Problemi di peso (2)
Pillola contraccettiva
Bellezza/gravidanza/bambini (2)
Sport

Industria del tabacco / società
Tabacco riscaldato (HTP) (1)
Politica e industria del tabacco (1)
Additivi
Spinello e tabacco
Altra droga
Stop-Tabacco sito (3)

Accesso per parole chiave

Le ultime testimonianze

Rob (2) (39 anni)
Nazionalità Italiano
27 maggio 2024

45 giorni senza fumare , 2gg che ho guadagnato non fumando , 13 gg di vita riacquistati , 528 euro in sacca ,1760 sigarette non fumate ; strano ma i soldi guadagnati sono l ultimo numero che m' interessa , il contatore di questo forum è la prima cosa che vedo. Ragazzi miei e che vi devo dire , si continua diritto verso la strada scelta , in questo momento mi trovo nel pieno della seconda botta di astinenza, a me si sta attaccando al fisico , respiro dimezzato , sudo freddo , tosse ne grassa ne secca , non ho chiuso occhio da 2 gg è come quando accellerate con un auto che sta per ingolfarsi , però è solo finta , questo è quello che dico a tutti i fumatori pesanti che leggono le testimonianze qua , siamo drogati è il nostro cervello ha sia le armi per combattere questa guerra e sia proverà a farci cadere , tanto è forte la nicotina che ci servirà la migliore versione di noi stessi una versione che abbiamo barattato quando abbiamo acceso la prima sigaretta. Un abbraccio forte a tutti e non siete soli anche se non ci parliamo siamo / sono vicino a tutti voi .
Condividi su:     

Come trovi questa testimonianza?

poco interessante poco interessante molto interessante molto interessante

Sab (21 anni)
Nazionalità Italiana
17 maggio 2024

La mia dipendenza da nicotina è iniziata alla giovane età di 14 anni. Il gruppo di amici conosciuto da poco era frequentato al 90% da giovani fumatori e non ci è voluto molto perché anch'io cominciassi, spinta dalla voglia di omologarmi, di ribellarmi al mio contesto sociale e di farmi notare. Andare al liceo con il mio pacchetto di sigarette in tasca, accendermene una a ricreazione o aspettando il bus per tornare a casa mi faceva sentire grande, forte e persino affascinante. A parte questo, però, non nego di aver dovuto attraversare diverse difficoltà durante gli anni dell'adolescenza, a partire da una situazione particolarmente stressante in famiglia. Oltre a ciò, ho sempre avuto la sensazione di essere un "outcast", di non riuscire a trovare il mio posto nel mondo e di venire costantemente tagliata fuori dal mio contesto. Per questo, una volta trovato il mio gruppo, è stato così facile per me prendere il vizio e sfogare la mia frustrazione personale in qualcosa di apparentemente così bello e soddisfacente. Ho iniziato con le sigarette industriali e a 16 anni sono passata a quelle artigianali. Da lì non mi sono più fermata. Fumavo ormai dalle 10 alle 15 sigarette al giorno, in alcuni casi arrivavo anche a 20. A 18 anni, durante il lockdown, l'ho confessato ai miei genitori, anche loro fumatori, che lo hanno accettato tranquillamente e mi hanno anche permesso di fumare liberamente a casa. Ecco che il vizio veniva ancor di più giustificato. A 19 anni decido di riprendere ad andare in palestra e passare alla sigaretta elettronica, seppure con nicotina nel liquido, e riesco a utilizzare solo quella per circa 3 mesi. Dopodiché, ancora circondata da troppi amici fumatori, riprendo purtroppo a fumare tabacco. Da allora non ho più smesso fino a tre giorni fa. Sono 80 ore che non assumo nicotina e in alcuni momenti sento davvero di impazzire. Mi sento spesso nervosa, ho le palpitazioni, ho un sacco di fame e sia ieri che oggi ho anche avuto due crisi di pianto durate dai 30 ai 60 minuti. Sono una persona che di base soffre molto, specie di ansia e stress (per questo seguo anche un percorso da una psicologa), e le sigarette erano tristemente la mia salvezza, l'unica certezza alla quale aggrapparmi in quei momenti per sentirmi un attimo più serena. Erano le mie compagne in qualsiasi situazione: dopo i pasti, dopo il caffè o l'alcol, nelle pause dallo studio, nei momenti di noia o di disagio, in compagnia del mio ragazzo o dei miei amici, ma anche quando mi sentivo sola o avevo uno dei miei crolli emotivi. Loro erano sempre lì, pronte a calmarmi, a distrarmi, a farmi compagnia, a farmi sentire più sicura di me o più soddisfatta di qualcosa. Mi chiedo come sia possibile che un qualcosa di così distruttivo possa allo stesso tempo farti sentire così bene, seppure nella sua illusione. Comunque, questa astinenza è al momento davvero difficile da gestire ma proverò a non mollare, ripetendomi sempre il motivo per cui ho smesso come fosse un mantra. Lo farò per la me stessa che ormai soffriva così i tanto i colpi del fumo da non avere più uno straccio di fiato e ritrovarsi con una tosse paurosa ogni mattina e ogni sera, temendo ogni singolo giorno il rischio di una malattia o di un infarto. Lo farò perché non posso continuare a vivere in questo modo essendo ancora così giovane. Lo farò perché so per certo che, se dovessi ricominciare adesso, non passerei mai altre 80 ore senza riuscire a procurarmi almeno una dose di quella maledetta droga. Spero che chiunque stia leggendo possa trovare la forza per portare avanti il proprio obiettivo. So che è passato ancora troppo poco tempo per potermi definire un'ex fumatrice, ma spero tanto che sia definitivo, come lo spero per chiunque altro ci stia provando. Un'altra sigaretta non varrà mai il senso di soddisfazione ad ogni ora passata senza averne toccata una. Sarete così fieri di voi stessi, superata una sfida tosta come questa, e diverrete capaci di superare potenzialmente qualsiasi cosa. Dovete solo andare avanti, senza neanche pensarci. Ce la possiamo fare.
Condividi su:     

Come trovi questa testimonianza?

poco interessante poco interessante molto interessante molto interessante

Anonimo (23 anni)
Nazionalità Italiana
10 maggio 2024

Un caloroso saluto a tutti coloro che stanno lottando in questo momento insieme a me! Ho iniziato a fumare a 19 anni in un periodo di grande stress, almeno mezzo pacchetto al giorno e nell'ultimo periodo ero anche un fumatore duale, dunque sia sigarette tradizionali che e-cig. Ad inizio Aprile è morta la migliore amica di mia madre a causa di un cancro ai polmoni, complicanza conclamata di una lunga vita da fumatrice. L'avvenimento mi ha particolarmente turbato, sia per la vicinanza alla persona che per il futuro che si è iniziato a costruire nella mia mente andando avanti a fumare. E' proprio vero che la vita è bizzarra, che esistono persone che non hanno mai fumato che muoiono di cancro ai polmoni, altre pur fumando tutta la vita, muoiono senza troppe complicazioni. Ciò tuttavia non può e non poteva essere un motivo valido per continuare, né per me, né tantomeno per voi lettori! Perché rischiare? Per cosa poi? Così, mi sono deciso: il 14 aprile avrei smesso di fumare, sostenuto anche dalla mia fidanzata il cui coraggio mi è stato d'ulteriore ispirazione. Conoscendomi, avrei avuto bisogno di ulteriori motivazioni per tenere duro: pertanto, ho giurato ai miei 2 più cari amici, sulla nostra amicizia, che l'avrei fatto. Non avrei mai disatteso un giuramento per nessuna droga al mondo. Ad oggi, non vi nascondo che ho avuto dei momenti di difficoltà, e che ancora oggi ogni tanto sento la "mancanza" di una sigaretta, tuttavia la fase critica è più che passata, e non tornerò indietro, lo farò per me, per le persone che mi hanno sostenuto e per l'amica di mia madre. Tenete duro, cercate tanti motivi come ho fatto io, anche milioni se necessario, e sappiate che la discesa sarà molto più lunga e piacevole del periodo di salita! Vi abbraccio fortissimo, in bocca al lupo a tutti!
Condividi su:     

Come trovi questa testimonianza?

poco interessante poco interessante molto interessante molto interessante

Rob (39 anni)
Nazionalità Italiano
03 maggio 2024

Un saluto affettuoso a tutti voi che abbracciate questa sfida che apparentemente è contro la sigaretta ma in primis contro noi stessi , io ho deciso di regalarmi per i miei "primi" 40 anni togliere le sigarette dalla mia vita , ora , dopo un consumo stimato in piu di 40 sigarette rollate in 21 anni di consumo, sono al 22esimo giorno di totale assoluta astinenza e mi trovo proprio in questo momento a combattere contro me stesso , mi sembra che mi sta per venire un infarto , nn dormo da 4 gg ma passerà, nemico di me stesso in quanto ho permesso al mio corpo e alla mia testa di essere succube di tutto questo , mi sento difatto un drogato , mi accorgo della puzza che avevo sui vesti e addosso , in macchina e , essermi reso conto di chi fossi realmente è stata la prima delusione/ stimolo per andare avanti e dirmi ,mai piu robe' , ti rendi conto di cosa hai combinato?! Aver realizzato che (soldi a parte) ho solo da guadagnare dallo stop al fumo mi sta dando la forza , voglio giocare tutto il giorno con mio figlio senza andare in affanno e non mi vergogno nel dirvi realizzare cosa mi stavo perdendo è motivo di vergogna, non siamo soli se abbiamo la forza di guardare dentro di noi e non mentirci abbiamo le forze giuste per combattere e vincere quest' altra copia di noi stessi , un abbraccio a tutti coloro che ci sono riusciti e altri che ci riusciranno, ciao
Condividi su:     

Come trovi questa testimonianza?

poco interessante poco interessante molto interessante molto interessante

peo (62 anni)
Nazionalità italiana
12 aprile 2024

ciao mi hanno trovato per caso un tumore polmonare allo stadio iniziale ( 7,5 mm). operato ed asportato. smesso di fumare. fumavo 30 sigarette al giorno talvolta 40. ultima sigaretta fumata la notte post operazione di nascosto. due tiri e gettata. mai piu toccata una sigaretta da 8 mesi. mi diletto dopo cena con un toscanello senza logicament aspirare. vantaggi : A) respiro a pieni polmoni senza sentire piu il "blocco" in mezzo al petto B) pelle migliorata c) denti e gengive migliorati D) quando respiro non sento piu il formicolio alle estremita ( mani e piedi) E) zero tosse F) nessuno sforzo a correre e salire scale effetti collaterali: talvolta insonnia smettete! e solo questione di volonta
Condividi su:     

Come trovi questa testimonianza?

poco interessante poco interessante molto interessante molto interessante